Skip to content


Appello per un Blocco Pink al Budapest Pride 2013

Nell’Ungheria nera di Viktor Orbàn, si terrà sabato 6 luglio il Budapest Pride, in occasione del quale il Radical Queer Affinity Collective (RQAC) e RoR Budapest invitano tutte e tutti a collaborare per la creazione di un Blocco Pink. Una traduzione dell’appello su Figlie femmine.

Ecco qualche stralcio dell’appello:

Noi siamo anti-fascist* senza se e senza ma!

L’Ungheria detiene alcuni tra i più forti gruppi di estrema destra europea. Non siedono solo in parlamento, ma si muovono ovunque nelle strade. Diffondono violenza, dalle molestie e aggressioni quotidiane alle mobilitazioni di massa contro il Pride. Da qualche anno a questa parte la manifestazione è stata ripetutamente attaccata dai neo-nazisti, così che la polizia si è trovata in dovere di “securizzare” il percorso del Pride con diverse file di barriere, bloccando l’intero centro per tutto il giorno. Questa situazione si aggiunge alla generale antipatia che la popolazione esprime per questo evento. Invece di vedere la violenza neonazista quale causa del blocco della città, la gente incolpa il Pride. Noi protestiamo contro la securizzazione massiva della manifestazione, che ci ostacola più che aiutarci.

Marciamo contro l’estrema destra tutti i giorni, non solo una volta l’anno, apertamente nelle strade e non dietro alle barriere della polizia. I neonazisti non sono una minaccia solo per noi, la loro violenza colpisce tutte le comunità sociali che non si conformano alle loro “norme”. Marciamo in solidarietà con quelle comunità e rivendichiamo un fronte comune contro il fascismo in Ungheria e in altre parti. Il nostro antifascismo non emerge dalla paura liberale del conflitto e delle posizioni “estremiste”: viene dal nostro cuore, dalla nostra solidarietà con chi combatte contro i neonazisti tutti i giorni, ed in particolare dalla nostra convinzione per cui lo stesso sistema che propaganda eteronormatività, sessismo, patriarcato, violenza domestica e sfruttamento, sia lo stesso sistema che incoraggia e beneficia dalla crescita dell’estrema destra. Il Blocco Pink marcia fermamente contro l’estrema destra!

Unit* contro razzismo e omonazionalismo!

Contro la crescita dell’estremismo neonazista, così come il razzismo di stato complice dei gruppi di estrema destra che minacciano e attaccano la comunità Rom in Ungheria, ci uniamo contro il razzismo. Siamo anti-nazionalist*, rifiutiamo qualsiasi simbolo nazionale (o di qualsiasi nazionalità) nel panorama del Pride, perché crediamo che l’omonazionalismo si connetta in modo cruciale con le tattiche razziste dello stato.

Posted in General.

Tagged with , , , .


No Responses (yet)

Stay in touch with the conversation, subscribe to the RSS feed for comments on this post.

You must be logged in to post a comment.