Skip to content


[BO] mer 19 feb h.18.30: ancora pedagogia securitaria al Quartiere Santo Stefano

Da qualche tempo il Quartiere Santo Stefano sembra incoraggiare in tutti i modi la propaganda reazionaria e neofascista: ad esempio ha sempre concesso sale pubbliche e patrocini a gruppi di estrema destra e ha cercato persino di intitolare una sala di Quartiere a Rachele Mussolini, la moglie del Duce.

Ma non solo. Da anni il Quartiere Santo Stefano batte sul problema «sicurezza» per seminare un po’ d’odio sociale e non far capire che l’unico autentico «degrado» sono le istituzioni di questo paese.

È noto che le campagne securitarie sono l’ultima spiaggia delle amministrazioni fallite o corrotte. Come la «sicurezza» del postfascista Alemanno a Roma o dei leghisti in Lombardia e in Piemonte, che ha portato a un incremento di violenze, abusi di potere, razzismo, aggressioni e ruberie…

Ecco l’annuncio dell’incontro pubblico con i «cittadini»:

Sicurezza e degrado parchi Oliviero Olivo e Lunetta Gamberini – incontro pubblico

Mercoledì 19 febbraio alle 18,30, nella sala del Consiglio di quartiere, in via Santo Stefano 119 si terrà un incontro pubblico sul tema della sicurezza e del degrado dei parchi Oliviero Olivo e Lunetta Gamberini.

Saranno presenti Nadia Monti, assessore alla sicurezza e legalità del Comune di Bologna, oltre al presidente del Quartiere Ilaria Giorgetti , il vicepresidente Maria de Dominicis, il coordinatore della commissione Sicurezza e riqualificazione del Territorio del Quartiere Leone Morigi ed i rappresentanti della Polizia Municipale.

Posted in General.

Tagged with , .


No Responses (yet)

Stay in touch with the conversation, subscribe to the RSS feed for comments on this post.

You must be logged in to post a comment.