Skip to content


Quel che resta dell’Impero

Il colonialismo fascista ha tracciato solchi profondi nella mente degli italiani. L’occupazione delle colonie e la costruzione dell’Impero sono stati resi possibili dalla diffusione di un mito che ha conquistato l’immaginario e la cultura di un popolo, e ne ha influenzato l’agire.

Ora un volume collettivo (Quel che resta dell’Impero. La cultura coloniale degli italiani, Mimesis, 2014) esplora e approfondisce tutti gli aspetti di questa costruzione. La propaganda, l’educazione scolastica, ma anche il violento contributo di una scienza asservita alla bugia dell’invenzione delle razze, dell’assurda gerarchia tra persone, segnata dal sangue e dalla nascita. Come gli italiani, «brava gente», abbiano potuto credere a tutto ciò non è forse più un mistero così fitto.

Questo libro, mettendo in evidenza come i caratteri della mentalità coloniale penetrino in profondità nella società e vi permangano nonostante la fine del colonialismo, è un contributo essenziale per dipanarlo. È uno strumento per capire il presente. Qui l’indice del volume.

Posted in General.

Tagged with , , , .


No Responses (yet)

Stay in touch with the conversation, subscribe to the RSS feed for comments on this post.

You must be logged in to post a comment.