Skip to content


Pietro Bruzzi (Maleo 1888- S. Vittore Olone 1945)

È importante ricordare i nomi dimenticati di chi si è opposto e ha combattuto per liberarsi da ogni forma di oppressione, autoritarismo, fascismo. Abbiamo cominciato qui e qui

Pietro Bruzzi (Maleo 1888- S. Vittore Olone 1945)

Operaio e anarchico, collabora alle pubblicazioni milanesi del primo decennio del Novecento come «La Protesta Umana» e «La Rivolta». Viaggia in Francia e negli Stati Uniti, nel 1916 diserta e si stabilisce in Svizzera. Nel Biennio rosso è tra i più attivi nel capoluogo lombardo, insieme a due militanti e suoi grandi amici: Ugo Fedeli e Francesco Ghezzi. Nel 1921 fugge da Milano, va a Mosca, a Berlino, infine a Parigi. Noto come Brutius, è un «lavoratore della notte», che versa il denaro delle rapine a favore della propaganda. Negli anni Trenta è in Spagna, poi viene rimpatriato in Italia e confinato a Ponza. Con la caduta del fascismo è tra gli organizzatori delle brigate partigiane libertarie Malatesta nel milanese. Arrestato dai nazisti, viene fucilato per rappresaglia il 29 febbraio 1945.

Posted in General.

Tagged with , , .


No Responses (yet)

Stay in touch with the conversation, subscribe to the RSS feed for comments on this post.

You must be logged in to post a comment.