Skip to content


Anche Firenze si mobilita contro Forza Nuova

Un provocatore di professione come Roberto Fiore istiga all’odio razzista diffondendo una chiamata alle armi secondo cui «chiunque realmente ha amore per questa Patria ora deve combattere»…

E a Firenze, come a Bologna, la Questura continua a tutelare l’istigazione alla violenza e all’odio di neofascisti e neonazisti senza mai fare una piega, anzi…

A Firenze, in vista del corteo contro Forza Nuova del 17 ottobre alle ore 15 in Piazza San Marco, nei giorni scorsi la Questura ha notificato a 11 antifascisti altrettante denunce e 3 misure cautelari.

Un tempismo che rassicura neonazisti e neofascisti, se mai ne avessero avuto bisogno, che la loro compatibilità e l’asservimento a questo sistema è premiato con protezione e agibilità politica, specialmente in questa fase in cui fingono di sbraitare contro banche e austerità, ma nella pratica agiscono solo ed unicamente per impedire che i lavoratori italiani e immigrati si uniscano nella lotta contro lo sfruttamento.

In parallelo, a Firenze si terrà anche un presidio antirazzista in Piazza Dalmazia alle ore 16 per ricordare la strage del 13 dicembre 2011 in cui furono assassinati Diop Mor e Samb Modou e feriti gravemente Moustapha Dieng, Cheikh Mbengue e Mor Sougou per mano dell’assassino neofascista Gianluca Casseri, che credeva anch’egli di «dover combattere»…

Non si tratta di squilibrati o di schegge impazzite, ma di un’ideologia cupa e autoritaria che oggi vorrebbe tornare a dominare l’Europa. E in Bulgaria, per la prima volta, la polizia spara contro i profughi che cercavano di passare il confine.

Basta razzismo! Ora e sempre resistenza!

Posted in General.

Tagged with , , , .


No Responses (yet)

Stay in touch with the conversation, subscribe to the RSS feed for comments on this post.

You must be logged in to post a comment.