Skip to content


[Carpi] Forza Nuova ci riprova l’1 settembre

Qui un resoconto della mobilitazione del primo settembre contro i neonazisti di Forca Nuova.

Continuano le provocazioni neofasciste a Carpi come segnala Modena antifascista. Con il solito espediente dei comitati apolitici…

Il partito neofascista Forza Nuova, non pago del rifiuto che la cittadinanza carpigiana e modenese ha duramente e largamente espresso nei suoi confronti, si vuole ripresentare a Carpi.

La sera del 4 agosto si era presentato portando militanti e camerati da tutto il nord Italia per paventare un proprio seguito locale. Dopo le efficaci contestazioni antifasciste, i fascisti ci riprovano sotto mentite spoglie, utilizzando un trucchetto ormai diventato usuale: quello di nascondersi dietro sedicenti «comitati apolitici» e manifestazioni «apartitiche». Come a Modena per la fiaccolata dell’orgoglio razziale organizzata da sedicenti «cittadini della zona Tempio», a Carpi Forza Nuova utilizza una nuova etichetta dietro cui nascondersi: RINASCITA CARPIGIANA, una scatola vuota manovrata dai militanti del partito di Roberto Fiore e riempito da qualche loro camerata e simpatizzante. Loschi individui che si presentano sotta una veste «apolitica» per avere campo libero e per legittimarsi in modo subdolo e pubblico nelle strade e nelle città che li schifano.

Nei fatti e in modo evidente non c’è nulla di apolitico e apartitico, ma tutto della peggiore estrema destra fascista: con la scusa di non utilizzare simboli o bandiere di partito (come se fosse quello il vero problema) vengono fatti passare contenuti che incitano all’odio razziale, che ripropongono ideologie assassine e che legittimano le pratiche criminali appannaggio delle organizzazioni neofasciste e neonaziste, come i fatti di Charlottesville, gli attentati incendiari contro i centri di accoglienza e le aggressioni squadriste che si susseguono in tutta Italia stanno lì a dimostrare.

Come veri sciacalli e infami speculatori quali sono, Forza Nuova utilizza come pretesto gli attentati terroristici di Barcellona, che nel loro delirio razzista i fascisti collegano alla questione dello Ius Soli: un calderone in cui il sangue delle vittime internazionali dell’islamo-fascismo dell’Isis viene mescolato con quello «etnicamente puro» a cui unicamente, secondo i novelli difensori della razza, possono essere garantiti i basilari diritti della cittadinanza italiana. Insomma, una mera scusa per la loro propaganda razzista e per fare proseliti.

Invitiamo tutti i sinceri antirazzisti, antifascisti e tutti coloro che preferiscono la solidarietà all’odio xenofobo di tenere gli occhi aperti in vista di questa nuova provocazione neofascista organizzata da Forza Nuova.

Invitiamo la parte migliore della cittadinanza carpigiana a non cadere nel tranello di chi vuole deviare la sacrosanta rabbia popolare che cova verso le classi dirigenti contro un fittizio capro espiatorio (che sia l’immigrato, come il profugo, come lo Ius Soli) e non verso chi è realmente responsabile del disagio sociale e dell’impoverimento generale, perché è più facile e più sicuro odiare chi, come tutti noi, sta in basso che sfidare chi dall’alto ha il potere e si arricchisce.

Posted in General.

Tagged with , , .


No Responses (yet)

Stay in touch with the conversation, subscribe to the RSS feed for comments on this post.

You must be logged in to post a comment.