Skip to content


Una nuova realtà di controinformazione antifascista a Bologna!

Oggi Bologna è una delle capitali italiane del riciclaggio di denaro sporco e la pianura padana un terreno di infiltrazione per l’imprenditorialità mafiosa. Vi sono settori della borghesia emiliana che sono collaterali all’economia delle mafie. E non è certo un caso che, in parallelo, l’Emilia sia oggi al centro di una rinnovata controffensiva delle organizzazioni neofasciste e neonaziste.

Proprio questo processo di deterioramento ha ormai cancellato ogni linea di confine fra «destra moderata» e neofascismo squadrista e violento. Oggi la partita che le organizzazioni politiche di destra e la borghesia mafiosa stanno provando a giocare anche in Emilia è quella del controllo del territorio e di chi lo abita, facendo leva sull’ideologia della «sicurezza», sulla propaganda xenofoba e nazionalista, sulla guerra fra poveri del «Prima gli italiani», sulle aggressioni squadriste, anche in sinergia con i settori più fascistizzati delle forze dell’ordine.

Per questo l’antifascismo non può avere alcun significato né efficacia se non è anche una pratica militante di resistenza e di controinformazione ben presente nelle strade e nelle piazze dei nostri territori.

Dopo la pagina FB di Modena, Reggio Emilia e Carpi Antifa anche a Bologna c’è bisogno di diffondere nuove culture e pratiche antifasciste adeguate ad affrontare le sfide del presente. Per questo invitiamo tutte e tutti a sostenere – senza dimenticare il ruolo ambiguo e autoritario dei social network – la neonata Bologna Antifa!

Posted in General.

Tagged with , .


No Responses (yet)

Stay in touch with the conversation, subscribe to the RSS feed for comments on this post.



Some HTML is OK

or, reply to this post via trackback.