Skip to content


Chi semina vento raccoglie tempesta

Non è neppure una notizia. Un vero e proprio arsenale per azioni squadriste è stato scoperto nella sede spezzina di CasaPound Italia: uno sfollagente telescopico in metallo, tre fionde con relativi dadi, quattordici manici di piccone di legno, sei catene di metallo di varia lunghezza, tubi metallici e bastoni di legno, ma anche tirapugni in metallo, moschettoni metallici, spray antiaggressione e fumogeni.

Più rilevante è quello che è avvenuto a Mantova. Un gruppo di migranti ha respinto le provocazioni xenofobe di Forza Nuova affrontando una quindicina di neofascisti che distribuivano volantini contro «l’invasione degli immigrati», contro il campo nomadi, la stazione ferroviaria rifugio degli «stranieri», il tempio indù in costruzione a Pegognaga, i profughi arrivati anche nella «nostra» provincia. «È ora di dire basta», era il titolo del volantino. Ma a dire basta sono stati altri.

Forse l’aria sta davvero cambiando.

Posted in General.

Tagged with , .


No Responses (yet)

Stay in touch with the conversation, subscribe to the RSS feed for comments on this post.

You must be logged in to post a comment.