Skip to content


[BO] mer 2 mag h.20.30: presentazione del libro «Leoni vegetariani. La violenza fascista durante la RSI» di Toni Rovatti a XM24

Mercoledì 2 maggio, presso XM 24, alle ore 20.30 si terrà la presentazione del libro: «Leoni vegetariani. La violenza fascista durante la RSI» di Toni Rovatti (Bologna, Clueb, 2011).

In un telegramma del 25 giugno 1944 ai suoi capiprovincia, così Mussolini esortava gli aguzzini della Repubblica Sociale Italiana: «poiché taluni leoni vegetariani continuano a parlare di una eccessiva indulgenza del Governo della repubblica, siete pregati di mandare telegraficamente i dati sulle esecuzioni avvenute di civili e militari con processo o sommarie».

Nel suo saggio sui «Leoni vegetariani», Toni Rovatti descrive il dispiegarsi della violenza nel corso dei venti mesi di occupazione nazista. Quello scelto da Rovatti è il punto di vista degli autori della violenza: analizzando i documenti inviati dai vari corpi fascisti (GNR, Brigata nera, X mas, reparti militari usati contro i partigiani) che riferiscono sull’attività di repressione, il libro racconta le esecuzioni sommarie di civili e militari, i saccheggi, le rapine, le delazioni che segnarono dolorosamente la storia di quei mesi.

L’instaurazione della R.S.I. sotto la diretta tutela della Germania nazista fu fra l’altro l’inizio del rastrellamento metodico degli ebrei italiani, cui contribuirono attivamente i «ragazzi di Salò»: di tutti gli ebrei italiani deportati, il 35% venne catturato da funzionari o militari italiani della R.S.I. (L. Picciotto Fargion, Il libro della memoria. Gli Ebrei deportati dall’Italia 1943-1945, Milano, Mursia, 1991). Ecco l’onore infame della R.S.I. e di chi ne onora oggi la memoria: razzismo, violenze, eccidi, subalternità idiota a una gerarchia.

Discuteranno del libro Toni Rovatti e Luca Alessandrini, presidente dell’Istituto Storico Parri Emilia-Romagna.

Posted in General.

Tagged with .


No Responses (yet)

Stay in touch with the conversation, subscribe to the RSS feed for comments on this post.

You must be logged in to post a comment.