Skip to content


Alba Dorata Italia si presenta alle elezioni regionali lombarde

Violenze, omicidi e razzismo a parte, il neonazismo italiano ha dimostrato in questi anni tutta la sua incapacità politica.

Sovvenzionato dai poteri forti, incensato dai giornali borghesi di destra e di sinistra, protetto dalle Questure, il neonazismo italico non è riuscito davvero a crescere nella società e basta considerare i numeri effettivi della recente manifestazione di CasaPound a Roma per rendersene conto.

Così ora arriva in Italia anche la succursale dei neonazisti greci di Alba Dorata che intendono presentarsi alle elezioni regionali lombarde. Il programma è quello canonico: xenofobia, populismo nazionalista e pestaggi a piacere…

Così dichiara il segretario nazionale Alessandro Gardossi, passato attraverso la Lega Nord e Forza Nuova:

«Pronti a ripulire la Lombardia dall’immigrazione selvaggia e delinquenziale, dalla corruzione e dalle mafie. Pronti a trasformarla in un cantone autonomo dotato di una moneta locale in attesa che ritorni la nuova lira».

Hanno aperto sedi in cinque città lombarde: Milano, Lodi, Varese, Brescia, Mantova.

Il vicesegretario nazionale è l’ex leghista Andrea Bubba, e i candidati a governatore della Lombardia sono il segretario regionale, Daniele Granata, 41 anni, di Varese, operatore nella comunicazione; il segretario milanese, Giorgio Borghesi, 51 anni, titolare di un’agenzia di viaggi, e Antonio De Domenico, 45 anni, di Brescia, autista ed ex sindacalista autonomo.

A occhio, sembrano i soliti politicanti alla Marconcini che, non avendo trovato spazio in partiti già esistenti, ci provano con l’estrema destra razzista.

Posted in General.

Tagged with , , , , , , .


No Responses (yet)

Stay in touch with the conversation, subscribe to the RSS feed for comments on this post.

You must be logged in to post a comment.