Skip to content


I campi fascisti: dalle guerre in Africa alla Repubblica di Salò

Un progetto di documentazione on line raccoglie ora documenti, testimonianze, fotografie e altro materiale sui campi o luoghi di internamento del Fascismo, in cui furono imprigionate, segregate o deportate popolazioni straniere, oppositori politici, ebrei, omosessuali, rom. Si chiama «I campi fascisti: dalle guerre in Africa alla Repubblica di Salò».

Oggi si tratta di prendere coscienza, in tutta la sua estensione storica, del fatto che l’Italia è stata… ed è tuttora uno Stato canaglia: guerrafondaio, razzista, imperialista, violento, autoritario, assassino.

Ancora oggi vi sono in Italia campi di detenzione su base etnica (i CIE) e leggi feroci sull’immigrazione che hanno fatto del Mediterraneo uno smisurato, anonimo cimitero.

Attualmente l’Italia tiene le sue truppe in più di venti «missioni di pace» a beneficio delle «nostre» grandi aziende che sfruttano, inquinano e massacrano persone ai quattro angoli del mondo.

Il fascismo brucia sotto la cenere. Resistere è più che mai necessario.

Posted in General.

Tagged with , .


No Responses (yet)

Stay in touch with the conversation, subscribe to the RSS feed for comments on this post.

You must be logged in to post a comment.