Skip to content


Invisibilità ed esclusione del popolo rom

Soltanto nell’ottobre 2012 è stato inaugurato a Berlino il Memoriale dedicato ai rom e ai sinti vittime dei lager nazisti. Tra 220mila e mezzo milione di rom e sinti finirono infatti la loro esistenza nei campi di concentramento. Ma ancora oggi il razzismo antizigano cova sotto la cenere del perbenismo xenofobo e delle politiche istituzionali. In gran parte d’Europa e anche in Italia.

Ricordare vuol dire ricordare tutto. Vuol dire anzitutto ricordare che il nazismo e il fascismo sono culture assassine che hanno radici profonde nella «civiltà» europea. Vuol dire ricordare che lo Stato italiano è sempre stato un paese imperialista, guerrafondaio, stragista. Qui vi è il pdf di una raccolta di saggi su «Invisibilità ed esclusione del popolo rom».

Posted in General.

Tagged with , , .


No Responses (yet)

Stay in touch with the conversation, subscribe to the RSS feed for comments on this post.

You must be logged in to post a comment.