Skip to content


Ora e sempre resistenza!

Accanto alle celebrazioni dei «ribelli di allora», la festa del 25 aprile è stata occasione di molteplici forme di resistenza.

A Rimini, dopo l’aggressione e l’accoltellamento di tre attivisti antifascisti, qualcuno ha pensato bene di sfasciare l’automobile del dirigente locale di Forza Nuova, sempre attivo nel promuovere violenza e xenofobia. E quelli di Forza Nuova si sono subito coperti di ridicolo tirando fuori il loro solito, simulato vittimismo. Vedi qui e qui.

A Parma un corteo antifascista ha respinto le provocazioni della Lega Nord, in cerca di visibilità elettorale dopo le tante ruberie e malversazioni amministrative dietro il paravento odioso del razzismo e della xenofobia.

Anonymous Italy ha lanciato un massiccio attacco contro il sito del Quirinale con il messaggio «“Apology of fascism,” we demand the immediate dissolution of CasaPound and other fascist associations». È la prima volta che il sito della Presidenza della Repubblica viene messo fuori uso.

A Niscemi il 25 aprile un folto gruppo di attivisti No Muos ha liberato un pozzo di proprietà dei niscemesi da anni ingabbiato nella base americana. Guarda il video.

Anche nel Basso Piemonte sono caduti centinaia di metri della recinzione dei cantieri del Terzo Valico a Pozzolo e ad Arquata, ed è stata lasciata la scritta «Ieri partigiani, oggi No Tav».

Posted in General.

Tagged with , .


One Response

Stay in touch with the conversation, subscribe to the RSS feed for comments on this post.

  1. giovanni says

    Anonymous Italy ha lanciato un massiccio attacco contro il sito del Quirinale con il messaggio «“Apology of fascism,” we demand the immediate dissolution of CasaPound and other fascist associations».

    perchè non chiedere piuttosto le dimissioni di un presidente che ha “celebrato” il 25 Aprile dicendo che l’Italia deve spendere di più per la “difesa” e celebrando i marò assassini?
    I cessipound si devono nascondere nei loro covi per dire queste fascistate, questo “signore” le dice dal Quirinale, mi sembra MOLTO più grave

You must be logged in to post a comment.