Skip to content


Sicilia nera?

Nei «Quaderni dell’Ora» di Palermo è uscito un reportage sulla «Sicilia nera» che pone l’accento sulla rapida crescita di Forza Nuova, soprattutto nella Sicilia orientale. Dal numero verde in difesa della famiglia tradizionale di Siracusa, alle marce anti migranti di Scicli, fino ai volantini anti Gender a Palermo. Un po’ di perbenismo, un po’ di familismo, un po’ di moderato razzismo, e il resto sottobanco, per gli iniziati.

Può darsi che vi sia una lieve sopravvalutazione del fenomeno, o forse no, ma certo spiace che all’articolo sia allegato solo una video-intervista al segretario siciliano di Forza Nuova che fa la sua propaganda e se la prende con le presunte «lobbies gay»…

Certo è che l’implosione del Movimento 5 Stelle lascia ampi spazi per populismi ben peggiori, e i pochi militi di Forza Nuova in trasferta permanente si danno ovunque un gran da fare per diffondere odio razzista, sessista, omofobo o allarmi bufala come l’Ebola o l’«invasione», sperando di ricavarne prima o poi un qualche vantaggio elettorale.

Se oggi la «minoranza squadrista» di CasaPound si è messa sul libro paga dei razzisti della Lega Nord, a più riprese Forza Nuova ha voluto segnare invece una distanza rispetto al leghismo paganeggiante, e forse in Sicilia potrebbe trovare anche i capitali sporchi per moltiplicare le sue lugubri provocazioni e per spacciare più ampiamente la sua ideologia tossica e violenta.

Posted in General.

Tagged with , .


No Responses (yet)

Stay in touch with the conversation, subscribe to the RSS feed for comments on this post.

You must be logged in to post a comment.