Skip to content


[BO] Condannato Giovanni Preziosa, ex Assessore alla Sicurezza

Giovanni Preziosa, ex Vicequestore e primo Assessore alla Sicurezza di Bologna, è stato condannato in primo grado a 2 anni e 8 mesi di carcere più il pagamento di 2.500 euro di multa e delle spese processuali. Era alla sbarra perché aveva in casa una serie di armi e munizioni non denunciate e prive di matricola fra cui anche armi da guerra…

Sull’ex Vicequestore in odore di neofascismo «Umanità Nova» ebbe a scrivere nel 1999, senza tema di smentite o di querele, «Giovanni Preziosa, ex picchiatore di compagni e manifestanti, ex amico di Roberto Savi [il capobanda della Uno Bianca]».

Ai tempi in cui Preziosa ricopriva il ruolo di dirigente della Sezione rapine e omicidi della Squadra mobile (1988-1995), la Questura di Bologna poteva vantare un personale d’eccezione: Roberto Savi era assistente capo alle volanti e alla Centrale operativa-Ufficio controllo del territorio assieme a Pietro Gugliotta, mentre Marino Occhipinti era in servizio alla Sezione narcotici della Squadra mobile. Più della metà degli assassini della Uno Bianca era agli ordini di Preziosa che era incaricato dell’indagine… sui crimini della Uno Bianca.  Non riuscì mai a scovarli, e così tra il 1988 e l’autunno del 1994 quella banda di poliziotti si rese responsabile di 103 delitti, soprattutto rapine a mano armata, provocando la morte di 24 persone e il ferimento di altre 102.

Al riguardo vedi anche:
È ora di riaprire l’inchiesta sulla Uno Bianca!
Ritratto di un ex vicequestore. Parte prima
Ritratto di un ex vicequestore. Parte seconda

Posted in General.

Tagged with , , .


No Responses (yet)

Stay in touch with the conversation, subscribe to the RSS feed for comments on this post.

You must be logged in to post a comment.