Skip to content


Ed ecco il professor Gervasoni…

«Ha ragione Giorgia Meloni, la Sea-Watch va affondata. Quindi Sea-Watch bum bum, a meno che non si trovi un mezzo meno rumoroso».

È questo il messaggio d’odio pubblicato sui social da Marco Gervasoni, professore ordinario di Storia contemporanea all’Università degli studi del Molise, per commentare la vicenda della nave della ONG tedesca approdata a Lampedusa.

Ma chi è questo professore? Storico del PCI e del PSI, membro della Fondazione Gramsci dal 2008, membro del comitato di redazione della rivista «Mondoperaio» dal 2009, presidente della Fondazione Bettino Craxi dal 2014, si direbbe che sia uno di quei tanti professori che, prima a sinistra e poi al centro e poi…, hanno fatto carriera con cinismo, chiacchiere e politica e ora hanno capito che il vento è cambiato e potrebbero non trovare più bello e pronto un posto in Parlamento. Così il suo ultimo libro è un panegirico della Francia in nero

Farebbe pena, se non fosse un tipo umano ormai diffuso in tutti gli angoli della società italiana. E sono cose che non devono passare sotto silenzio perché nelle istigazioni alla violenza xenofoba di professori e politici crediamo vi sia una precisa responsabilità morale e civile come mandanti che sollecitano l’azione di anonimi esecutori.

Posted in General.

Tagged with , , .


No Responses (yet)

Stay in touch with the conversation, subscribe to the RSS feed for comments on this post.

You must be logged in to post a comment.