Skip to content


A Vag61: Ombre nere, ieri e oggi

Venerdì 5 febbraio 2010
a Vag61 Spazio Libero Autogestito
Via Paolo Fabbri, 110 Bologna

> Programma:

>ore 19 Aperitivo rinforzato

> ore 20 Cena popolare

> ore 21 presentazione della riedizione de

«La Controrivoluzione Preventiva»

di Luigi Fabbri

(edizioni Zero in Condotta, 2009)

con i curatori, attivisti del Nodo Sociale Antifascista

(www.staffetta.noblogs.org)

Pubblicato per la prima volta nel 1922 e da decenni introvabile, il
«saggio di un anarchico sul fascismo» delinea il formarsi a Bologna di
una cultura reazionaria di massa. Per Fabbri le violenze fasciste non
erano un fenomeno isolato o episodico, ma una funzione fondamentale di
quella «controrivoluzione preventiva» attraverso cui la borghesia
aggrediva le conquiste operaie e disciplinava la società. Una tesi che
contribuì al formarsi in Europa di una coscienza antifascista
rivoluzionaria può fornirci ancora oggi una chiave di lettura degli
avvenimenti attuali.

> h 21.30 proiezione di

«Ombre nere sul terzo millennio» (61′)

di Flavio Novara (Associazione Alkemia)

Un’indagine sociale sui nuovi gruppi organizzati neofascisti come
«Casa Pound» che fieramente si definiscono «fascisti del terzo
millennio» e strutturano la loro base ideologica politica attraverso il
rilancio dei principi basilare non solo del primo movimento fascista ma
della Repubblica Sociale Italiana.

L’Associazione
Alkemia
è un associazione senza fini di lucro, autonoma da
Partiti, sindacati, organizzazioni sociali e politiche, composta da
giornalisti e aspiranti giornalisti, DJ e tecnici del suono, grafici o
semplici “ammalati del sapere” che vuole inserirsi con la propria
visione, in un contesto in cui l’informazione, la cultura e la musica è
ormai da tempo, sempre più omologata alle grandi lobby del sapere e
della comunicazione.

> A seguire dibattito, con la partecipazione di
Flavio Novara, regista del documentario

Posted in Archivio Agenda.

Tagged with , , , , .


No Responses (yet)

Stay in touch with the conversation, subscribe to the RSS feed for comments on this post.

You must be logged in to post a comment.