Skip to content


Sepolcri da demolire

A nere cose il tristo animo accendono
l’urne de’ fasci

In Baviera i resti di Rudolf Hess, braccio destro di Adolf Hitler, sono stati riesumati e il sepolcro subito demolito. È stata la chiesa anglicana, proprietaria del terreno, a decidere di non rinnovare la concessione dell’area ove riposava l’ex nazista per evitare la lugubre «parata» che ogni anno portava centinaia di neonazisti nel cimitero bavarese di Wunsiedel. Le ceneri sono state disperse in mare.

Con ragione ora è stata avanzata la proposta di fare lo stesso con i resti e il “mausoleo” di Benito Mussolini a Predappio, per «bloccare finalmente il flusso di nostalgici che vanno a rendere omaggio al Duce». Ma il perennemente squallido «Resto del Carlino» dà la notizia con il solito titolo riduttivo di «Provocazione sul web: “Tomba di Mussolini da abbattere”»…

Anche il sindaco predappiese Giorgio Frassineti (PD) decreta che «la tomba di Mussolini non si tocca». Costui, ovviamente, chiama sempre Mussolini “il Duce”: «Perché la tomba del Duce deve restare dov’è? Per tre semplici motivi. Primo, perché la salma di Mussolini è stata ridata a Predappio grazie ad un gesto di saggezza politica del presidente del consiglio Adone Zoli, predappiese [democristiano e padre, con Togliatti, dell’amnistia ai criminali fascisti…], che ha così risolto un problema, quello della collocazione delle spoglie, che per dodici anni imbarazzò l’Italia. Secondo, perché le istituzioni non devono mai avere paura, neanche di una tomba. Terzo, perché riportare in Romagna la salma fu un gesto di pacificazione nazionale, ed è di questo che ha bisogno l’Italia: di pace, almeno su questioni che – vorrei ricordare – risalgono ad un secolo passato, finito, chiuso».

Ed è un vero peccato che i neofascisti italiani continuino pervicacemente ogni anno con razzismo, nazionalismo, aggressioni, omofobia, omicidi, sempre sotto la indulgente copertura della «pacificazione nazionale» sostenuta dal PD e da Frassinetti, e con la complicità dei giornali di regime sempre disposti a minimizzare, a scusare, a comprendere…

Meglio la chiesa anglicana di questi destri vestiti da sinistra.

Posted in General.

Tagged with , , , , .


No Responses (yet)

Stay in touch with the conversation, subscribe to the RSS feed for comments on this post.

You must be logged in to post a comment.