Skip to content


[FI] sab 7 lug: Giornata antifascista per non dimenticare Samb Modou e Diop Mor, in solidarietà con gli antifascisti sotto processo

Per ricordare Samb Modou e Diop Mor, contro il fascismo, in solidarietà con gli antifascisti sotto processo.

Sabato 7 luglio, Firenze Antifascista organizza al CPAFiSud in via Villamagna 27:

15.00: inizio del torneo di calcio a 5

17.30: presentazione della mostra “FUORI I FASCISTI DA FIRENZE!” a cura di Firenze Antifascista. Interverrà Cristiano Armati, scrittore, casa editrice Red Star.

19.30: finali del torneo di calcio a calcio a 5; esibizione di boxe della Palestra Popolare

21.00: cena popolare

22.00: “Invisibili” spettacolo teatrale di e con Mohamed Ba

23.00: concerto dal vivo con I.D.P. Maleducazione Alcolica e Malasuerte fi-sud

Per tutta la giornata distribuzione di materiale informativo, musica e bar.

Il 13 dicembre dello scorso anno Casseri, militante neofascista di CasaPound, uccideva Samb Modou e Diop Mor ferendo gravemente altri tre senegalesi. Sin da subito le istituzioni cittadine si schieravano al fianco della Comunità Senegalese lanciandosi in promesse e dichiarazioni che per molti in quei momenti rappresentarono le uniche speranze alle quali aggrapparsi.

Il 17 dicembre, mentre Firenze con un corteo di oltre 20.000 persone dimostrava la sua sincera vicinanza alla Comunità Senegalese, amministratori e politici facevano a gara per farsi fotografare mentre elargivano strette di mano sotto la bandiera senegalese. Dal giorno successivo quelle speranze iniziarono a diventare illusioni, e le promesse delusioni.

Sono passati sei mesi da quei giorni e sono riapparsi i cartelloni del comune di Firenze che indicano i Senegalesi come ABUSIVI, tolti in fretta e furia all’indomani della strage. Così come sono riapparse le squadrette “antidegrado” della municipale. Continua a leggere sul blog del Collettivo Politico di Scienze Politiche di Firenze.

Posted in General.

Tagged with , , , , , , .


No Responses (yet)

Stay in touch with the conversation, subscribe to the RSS feed for comments on this post.

You must be logged in to post a comment.