Skip to content


Caffarra, scimmia furbacchiona

Ancora una volta l’arcivescovo Carlo Caffarra disconosce il buonismo del Vangelo e, accodandosi alla Lega Nord, dà ai suoi sottoposti un comandamento nuovo: «Aiutate soltanto chi conoscete, e con moderazione…».

Per preservare l’enorme patrimonio immobiliare della diocesi di Bologna, l’arcivescovo Caffarra demanda ora a qualche buon samaritano l’accoglienza prescritta dal libro su cui ha costruito la sua agiata carriera di burocrate di Gesù. Il quale dice ad esempio: «Andate via, maledetti, nel fuoco eterno! Perché ebbi fame e non mi deste da mangiare; ebbi sete e non mi deste da bere; fui straniero e non m’accoglieste» (Matteo 25).

Aveva forse ragione Voltaire quando diceva: «La religione è nata il giorno in cui la prima scimmia furbacchiona ha incontrato una scimmia cretina».

Posted in General.

Tagged with .


No Responses (yet)

Stay in touch with the conversation, subscribe to the RSS feed for comments on this post.

You must be logged in to post a comment.