Skip to content


Per aggressione a Mantova nei guai 7 neonazisti che organizzarono concerto a «Terra dei padri»

Una squadra di almeno sette neonazisti ha aggredito e ferito a Mantova una persona da sola, non tollerando una presa in giro sui social network. Poi, dopo l’aggressione, il gruppo ha raggiunto Piazza Virgiliana dove ha distribuito adesivi con la dicitura «Veneto Fronte Skinhead / Progetto Nazionale» e ha preso di mira una casa. Credevano si trattasse dell’abitazione del giovane appena aggredito e così hanno inciso una svastica sulla porta. Ma la casa non era quella giusta, è quella di una persona che ha lo stesso soprannome del giovane ferito. Ora Modena antifascista segnala che si tratta di neonazisti vicini a Forza Nuova e noti anche a Modena:

Gli autori della grave aggressione fascista di Mantova sono gli stessi individui che solo pochi mesi fa organizzarono un concerto nazi – vi ricordate gli Acciaio Vincente? – al sedicente «circolo culturale» modenese Terra dei Padri e sfilavano in prima fila insieme a Forza Nuova – con addirittura intervento dal megafono, tra applausi scroscianti, blaterando di «difesa della stirpe italiana» e del pericolo del «mescolamento dei popoli» – alla fiaccolata «apolitica» e «apartitica» contro lo Ius soli. Sono militanti del Veneto Fronte Skinhead (la cui articolazione politica è Progetto Nazionale), un’organizzazione neonazista, razzista e antisemita.

Ecco chi si cela dietro le iniziative di Terra dei Padri e alla galassia di pseudo-comitati cittadini, mostrando la vera natura dei fascisti.

Posted in General.

Tagged with , , , .


No Responses (yet)

Stay in touch with the conversation, subscribe to the RSS feed for comments on this post.



Some HTML is OK

or, reply to this post via trackback.