Skip to content


Un Orco vile e ipocrita per commemorare il 2 agosto

Sarà il sottosegretario ai trasporti e alle infrastrutture Michele Dell’Orco a presenziare alla commemorazione per la strage neofascista del 2 agosto 1980 in rappresentanza del governo.

Uno che – bocciato alle ultime elezioni per il M5S – ha come solo titolo di merito il fatto di avere recitato qualche battuta nel teatrino sulla chiusura dei porti o sulla TAV che «non ci piace, ma va migliorata».

Uno che non ha nulla da dire né sulle stragi di stato in mare, né sulle torture di stato in Libia, né sui morti sul lavoro, né sul business devastante delle «grandi opere». Le sole parole che sa ripetere a pappardella sono sicurezzalegalità:

«La sicurezza è un punto importante del nostro programma e vogliamo innanzitutto 10.000 nuove assunzioni nelle forze dell’ordine e nuove carceri per dare ai cittadini più sicurezza e legalità».

Lo diceva già Anatole France che «la legalità è quella cosa che in modo imparziale proibisce ai ricchi così come ai poveri di dormire sotto i ponti, mendicare per le strade e rubare il pane».

Ora e sempre resistenza!

Posted in General.

Tagged with , .


No Responses (yet)

Stay in touch with the conversation, subscribe to the RSS feed for comments on this post.



Some HTML is OK

or, reply to this post via trackback.