Skip to content


[Francia] Un «survivalismo identitario» tra armi, bombe e fanatismo

Fra giugno e luglio sono stati indagati in Francia tredici estremisti di destra che progettavano attentati contro persone di religione islamica: l’assassinio di 200 imam radicali, attacchi alle moschee, avvelenamento del cibo halal nei supermercati, lancio di granate per strada contro i musulmani. Sono alcuni dei progetti della cosiddetta «Action des forces operationnelles» (AFO), che disponeva di un sito web per istruire la cittadinanza alla guerra di religione, «Guerre de France», gestito da un ex poliziotto. E la maggior parte degli affiliati proviene dalle fila della polizia e dell’esercito francese. Hanno fabbricato bombe artigianali e fatto sopralluoghi per individuare i loro obiettivi, con l’intento di prepararsi a una «guerra civile etnica». Era pieni di armi da fuoco e munizioni, essendo appassionati di caccia e di tiro sportivo. Gente non schedata, «insospettabile».

Si sono giustificati dicendo che era tutto uno scenario ipotetico: «Siamo survivalisti, non terroristi». E sono andati tutti liberi, con una tirata d’orecchie da parte dei loro colleghi poliziotti e dei magistrati.

In tutt’Europa sono tanti i gruppi come l’AFO ai margini dell’area dell’estrema destra identitaria e sovranista. Sono gruppi piccoli, al massimo di una decina di persone, che si radicalizzano fantasticando nel loro angolo, incoraggiati dalla propaganda razzista di politici, partiti, media e istituzioni.

Nel 2016 un’accurata inchiesta del Royal United Services Institute for Defence and Security e dell’Università di Leiden ha dimostrato che lo stragismo neonazista e neofascista in Europa è altrettanto pericoloso e persino più letale del terrorismo islamista.

Delle 72 stragi effettuate fra il 2001 e il 2016 in 31 paesi europei, quelle di ispirazione religiosa hanno provocato solo l’8% dei decessi, mentre gli attacchi terroristici della destra razzista e identitaria hanno causato poco meno del 50% dei decessi.

Ma di questo non si parla. Anzi, è «survivalismo identitario»…

Posted in General.

Tagged with , , , .


No Responses (yet)

Stay in touch with the conversation, subscribe to the RSS feed for comments on this post.



Some HTML is OK

or, reply to this post via trackback.