Skip to content


Il procuratore De Gustibus

«Nessun reato, solo cattivo gusto», con questa tesi il procuratore Giuseppe Amato ha chiesto l’archiviazione per i saluti romani in Piazza Galvani durante un comizio di Forza Nuova contro il quale si erano mobilitate, con grande determinazione, migliaia di persone.

Giuseppe Amato è noto soprattutto come persecutore cavilloso di anarchici e antagonisti, ma pare alquanto disattento o poco reattivo contro mafie, affarismo e inquinamento ambientale, oltre ad essere un magistrato in odore di estrema destra.

Viene perciò da chiedersi se quel «cattivo gusto» non sia lo stesso con cui Giuseppe Amato chiamava ufficialmente «zecche» gli anarchici trentini…

Viene da chiedersi se sia lo stesso «cattivo gusto» con cui tentava di archiviare l’inchiesta sui mandanti della strage del 2 agosto 1980 garantendo lui, d’ufficio, lo «spontaneismo» degli assassini neofascisti…

O con cui applicava i suoi collaudati schemi persecutori agli studenti universitari in protesta ipotizzando addirittura una «associazione a delinquere»

Noi riteniamo che Giuseppe Amato abbia dimostrato più volte di essere in un conflitto di interessi tutto politico e che non sia né imparziale né adatto al ruolo che ricopre.

Vedi anche Zic.

Ora e sempre resistenza!

Posted in General.

Tagged with , , .


No Responses (yet)

Stay in touch with the conversation, subscribe to the RSS feed for comments on this post.



Some HTML is OK

or, reply to this post via trackback.