Skip to content


B_Side Pride 2019: orgogliosamente liber* contro razzismo, fascismo e familismo

B_Side Pride è un percorso politico aperto da alcuni mesi in città per costruire una partecipazione autonoma e autorganizzata al Bologna Pride 2019, il prossimo 22 giugno.

A cinquant’anni dalla rivolta di Stonewall, fuori dalle retoriche celebrative, c’è sempre più bisogno di un movimento di trasformazione reale che rompa con il consociativismo sfrenato del movimento mainstream e ripoliticizzi il pride a partire dai bisogni concreti e materiali delle soggettività: reddito, accesso alla salute, permesso di soggiorno, accesso a saperi e immaginari critici a scuola, nelle università e negli spazi sociali e culturali autogestiti.

Sono passati ormai cinquant’anni dalla rivolta esplosa nella notte tra il 27 e il 28 giugno 1969 a New York quando trans, lesbiche e gay si ribellarono all’ennesima irruzione della polizia all’interno dello Stonewall Inn.

Stonewall ha segnato un luminoso punto di non ritorno: la polizia non ebbe la meglio e la rivolta proseguì nei giorni successivi crescendo d’intensità, e vinse perché seppe coinvolgere altri settori di movimento, altri soggetti discriminati, oppressi, sfruttati.

Ogni anno, nelle principali città di tutto il mondo, quei meravigliosi giorni di giugno vengono ricordati da migliaia e migliaia di persone che scendono in strada a manifestare per i diritti e la libertà di tutt*, lesbiche, gay e trans.

È la giornata dell’orgoglio e della visibilità: ricordare Stonewall per noi significa anzitutto ricordare una rivolta contro l’omofobia, il razzismo, il sessismo, l’ordine costituito, lo Stato, qualsiasi forma di oppressione e discriminazione.

Qui il documento politico di B_Side Pride ancora aperto alle adesioni di singol* e collettiv*.

Posted in General.

Tagged with , , , .


No Responses (yet)

Stay in touch with the conversation, subscribe to the RSS feed for comments on this post.

You must be logged in to post a comment.