Skip to content


[BO] sab 25 nov h.15: un altro banchetto di propaganda razzista

Sabato 25 novembre, dalle ore 15.00 alle ore 19.30, in Piazza Maggiore angolo Via D’Azeglio il partito dei «Fratelli d’Italia» metterà un suo «Gazebo dell’Italianità» per raccogliere firme contro lo Ius Soli targato centrosinistra. Quello temperato e corretto con lo Ius Culturae. Quello per cui i genitori devono essere lavoratori incensurati altrimenti le colpe dei padri ricadono sul destino dei figli. Quello per cui è richiesto un certificato A2 di conoscenza della lingua italiana. Molti italiani non lo passerebbero…

Lasciamo ora perdere che Goffredo Mameli, l’autore dell’inno «Fratelli d’Italia», era un repubblicano internazionalista e antirazzista che avrebbe provato rabbia e disgusto di fronte agli attuali «Fratelli d’Italia»…

Leggiamo le loro motivazioni, anzi le loro frasi:

«Con questa sciagurata proposta la sinistra vorrebbe che l’Italia, ridotta ad un varco d’ingresso incontrollato, continuasse a collaborare al progetto di sostituzione etnica del popolo europeo voluto dalle lobby transnazionali ed entusiasticamente supportato dalla carità pelosa delle cooperative bianco-rosse ispirate al più becero buonismo terzomondista».

Ci credono davvero i «Fratelli d’Italia» alle fandonie razziste che scrivono? Se davvero credessero a un perfido piano di «sostituzione etnica», non scriverebbero frasi così rilassate e fiorite di aggettivi pittoreschi. È che nel mercato elettorale bisogna trovare qualche cosa che distingua un partito dall’altro, una nota di colore, altrimenti paiono tutti sempre più uguali. Ad esempio, un po’ di razzismo, o un po’ di antisemitismo dissimulato dietro presunte lobby transnazionali che manipolano nell’ombra i destini del mondo…

Basta anche una sola delle ridicole frasi di «Fratelli d’Italia» per mostrare che non credono affatto a quello che dicono e che giocano per opportunismo sulla vita delle persone.

Che tipo di persone siano e che cosa credano i postfascisti, lo può mostrare anche questo video: Alemanno chiede la corrente a un immigrato per una manifestazione contro gli immigrati.

Ora e sempre resistenza!

Posted in General.

Tagged with , , .


No Responses (yet)

Stay in touch with the conversation, subscribe to the RSS feed for comments on this post.



Some HTML is OK

or, reply to this post via trackback.